#4. One Photo a Day nr.3

Mercoledì mi svegliai più tardi.
Ego, io, Mamma e Papà facemmo colazione in giardino, sotto un primo sole.

Studiai poco, sull’amaca, godendo del fresco e del profumo di mirto.
Poco dopo mia madre mi chiamò. Ego aveva trovato un serpente.
Corsi a prendere la fotocamera, ma quando arrivai il rettile si era già rintanato.
Il segreto della fotografia naturalistica è essere pronto ed aspettare. Non so quanto tempo aspettai, guardando nel mirino della mia fotocamera, prima di spostarmi lentamente. La terra scricchiolava sotto i miei piedi ed io cercavo d’essere il più delicato possibile.
Afferrai l’occasione di scattare molte foto, notai una luna mattutina ancora ben visibile.

Il cielo era limpido e un soffio di vento rendeva quella mattinata magica.
Dovevo tornare in città, ma aspettai.
Cercai per molto tempo di fotografare il serpente e quando Ego se ne accorse, divenne anche lui molto più cauto.
I miei genitori raccoglievano i frutti del ciliegio ed io attendevo.
Passo dopo passo, le meraviglie di quel posto mi si mostravano davanti.

Pensai che dovunque andrò nella mia vita, avrò bisogno di una casa così.
Di un nido. Un posto che non sia solo una House, ma una Home.
Un posto che sia vivo, nel microscopico e nel macroscopico.


Poco prima di riaccendere la macchina e tornare in città,
pensai che davvero il cielo del primo giorno mi dimostrava di aver preso la decisione giusta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...